Preparazione Atletica e Consulenza Sportiva per sport individuali, di squadra e multidiscipline

Pierdomenico Tolomei
Specialista in medicina preventiva. Esperto in agopuntura e omeopatia

Nato a Forlì nel 1953, si laurea a Bologna 1979 con tesi in Medicina dello Sport dal titolo “Fisiopatologia della sindrome da sovrallenamento”, ma già dal 1974 è tecnico di atletica leggera. Dal 1980 al 1985 attività di medico sportivo e nutrizionista e nel contempo si diploma in Agopuntura e medicina tradizionale cinese. A partire dal 1982 inizia a collaborare con varie società sportive di ciclismo, atletica leggera, basket.

Dal 1983 svolge attività di agopuntore specialmente in ambito sportivo, questa attività continua svolgerla attualmente nell’ambito del Sevizio Sanitario nazionale come libera professione all’interno della struttura pubblica. Nel 1985 inizio di attività nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale medico dirigente.

Dal 1991 inizio di un percorso formativo in medicina omeopatia con conseguimento di diploma specifico e nel 2008 frequenta un Master in Medicina sportiva ad orientamento omeopatico in cui apprende metodiche per l’ottimizzazione del rendimento sportivo attraverso modalità rispettose dell’integrità della salute.

Nel 2010 consegue il Master in Nutrizione cellulare attiva e due anni dopo quello in Psicologia dello Sport.

Inizia l’attività sportiva nel 1968 a 15 anni con la pratica dell’atletica leggera, cimentandosi prevalentemente nel mezzofondo, pur con qualche digressione in altre specialità, particolarmente nei 400 ostacoli nei quali partecipò a 17 anni al mio primo campionato italiano piazzandosi 18°.
Nel 1972 fu selezionato per la rappresentativa regionale di corsa campestre essendo il secondo nel ranking stagionale e partecipò con la squadra alla finale nazionale.
Dal 1972 una serie di infortuni si susseguirono impedendogli di svolgere attività continuativa, tuttavia nel periodo tra il 1973 e il 1974 ebbe circa sei mesi di attività ininterrotta durante i quali fece un notevole salto di qualità nel mezzofondo prolungato arrivando a vincere numerose corse su strada. In particolare riuscì a correre una 20 km in 1h 04’34”.
Successivamente gli infortuni e gli impegni di studio presero il sopravvento, ma continuò l’attività a livello amatoriale, cosa che porta avanti ancora oggi.

Non perdere i miei consigli gratuiti insieme alle informazioni imperdibili riguardo la corsa e l'allenamento alla maratona e altri sport individuali o di squadra.
Consigli e informazioni
sull'allenamento e la corsa